Come preghiamo?

<< Esiste un’intenzione, ricordalo figlia Mia, quella della visione della mente e del cuore; mentre preghi fai scorrere davanti a Te le persone che hai nel cuore e prega intensamente per loro. >>

Madre, Tu che Sei stata il tempio dello Spirito Santo, Tu che hai ricevuto un dono ineguagliabile, dammi la giusta visione per quello che riguarda me come “penna” che riporta ciò che mi viene dettato.

Spesso mi trovo in condizione di non dire il rosario e questo mi dispiace, Tu sai che prego lo stesso ma per me è come se non avessi pregato.

<< E’ importante non estraniarsi dalla preghiera, mai farne un esempio di virtù delle proprie preghiere, mai alleggerirsi del compito se non si è motivati.

L’anima che dice sempre AVE MARIA è meritevole di essere ascoltata; IO come Madre accolgo le preghiere, e come serva, le attingo alla fonte del PADRE per farle entrare nel Suo Seno. >>

Madre cara, molto spesso si perde molto tempo per ricordare persone o situazioni, nel mio caso avrei molte persone da ricordare, sia vicine che lontane.

A me sembra che la preghiera detta così è insufficiente per la persona per cui prego, e vorrei mettere in pratica la saggia risposta che mi darai.

<< Esiste un’intenzione, ricordalo figlia Mia, quella della visione della mente e del cuore; mentre preghi fai scorrere davanti a Te le persone che hai nel cuore e prega intensamente per loro. >>

In un rosario molte sono le persone o le situazioni che ci metto, è come se dessi poco per ciascuno.

<< Ciò che conta per Me è il desiderio di pregare per le anime o per le situazioni. >>

Un rosario intero detto per un’anima conta di più?

<< Non direi, quando mi chiamate nel rosario Io vengo come Madre, e come Madre giusta divido le preghiere per tutti e per tutto. Per ogni decina vale sempre lo stesso sentimento, quello della fiducia nella preghiera.

Non ci vuole una conoscenza particolare nel pregare, ci vuole un’intenzione santa e presente. >>

Molte volte mi vengono in mente pensieri spiacevoli mentre prego e per me è come se la preghiera non avesse più nessun valore.

Tu sai Madre quanto sono preziose queste risposte! Allontana da me l’inganno e nel nome di Dio fa’ che possa accogliere solo la verità.

<< Io come Madre ho avuto per mano il piccolo Gesù e ho avuto il compito di guidarlo alla preghiera, entrare nella preghiera con un bimbo vicino non è come essere soli, condividevo con amore le sue piccole distrazioni, elevavo al Padre le Mie Mani esclamando: ha tante energie dentro e non sa pregare, ma Tu Sei Suo Padre e Mio e comprendi le Sue distrazioni… >>

Ho capito perfettamente Madre cara e Ti ringrazio, solo che le Mie distrazioni a volte sono spiacevoli e non sempre mi sento ascoltata.

<< Vedi figlia Mia, non c’è un attestato per come pregate, ma c’è la voglia di pregare; tu mi chiedi di ammaestrarti alla preghiera? >>

Sì, Madre, alla preghiera valida, anche se devo combatterla con i miei pensieri o con il tempo.

<< Leggi sempre un passo del vangelo prima di entrare nella preghiera e, lentamente aiutatevi con l’atto penitenziale che vi è doveroso. Ma sempre che lo vogliate, le stazioni, se non avete il tempo, non le dite purché siano impresse nel vostro cuore.

Diciamo un Padre Nostro, figlia Mia?…

Vedi, ora hai pregato insieme a Me, perché nell’Ave Maria Io non posso fare altro che ascoltare. So quanti pensieri ingoiate durante le preghiere, non tornate mai indietro, ma siate penitenti e continuate a pregare. >>

Madre c’è una cosa che per me è molto importante: la preghiera solitaria e la preghiera comunitaria. Se sono sola sento di aver pregato, in comunione con gli altri non è così. Sento che non è giusto ciò che penso, solo Tu mi puoi chiarire.

<< Diciamo che quando pregate da soli siete più limpidi, mentre nella preghiera collettiva siete prossimo ed è importante che siate tutti insieme.

Non allontanatevi mai da tutto ciò che è comunione e, lasciami dire che avete il tempo di entrare nella preghiera comunitaria e solitaria.

Figlia Mia, Mi hai chiamato a fare delle Sante considerazioni ed Io le ho prese a cuore, ma anche tu devi prendere a cuore le Mie parole. >>

Grazie per la preziosità di tutte queste risposte, ora c’è un’altra cosa che vorrei sapere: come devo considerare questo tempo che vorrei fosse molto più lungo?

<< Tutto dipende da come lo hai preso, figlia Mia! >>

L’ho preso come tempo santo.

<< Se lo hai preso come tempo santo hai pregato, hai donato ed hai espresso il desiderio di comunicare ciò che ti ho dettato, ora devi rendere preziose queste Mie parole e perché non siano dimenticate, devi metterle a disposizione di chi ha voglia di imparare a pregare. >>

Anche nel sito?

<< Sì, aggiungi queste parole: Alimentate la vostra fede e i vostri dubbi moriranno di fame. Figli Miei, non dubitate mai della bontà di Dio per tutti voi e svegliatevi dal sonno che non vi fa vedere quanto potete fare per tutto il mondo, anche con una sola preghiera sincera e credete che in quelle preghiere ci siete tutti voi.

La PREGHIERA E’ IL SALE CHE FA DELLA VOSTRA VITA IL SAPORE DI SANTITA’.  PACE, PACE, PACE. >>

Amen

Scritto il settembre 21st, 2004 , Categorie: Preghiera, Rosario Parole chiave: , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo