Preti e suore in televisione

<< Incontratevi con i sofferenti e morenti nei tanti ospedali, ascoltate gli emarginati e gli anziani soli e abbandonati dalle loro famiglie, quanti olocausti dentro molte case di riposo.... >>

<< Stanno conducendo la mèsse terrena che santa non è, vanno a recitare una satira della Chiesa di Cristo, esaltando solo miseria in un mondo falso e meschino.

Non è certamente l’umiltà che mostrano attraverso la televisione, ma solo un voler apparire nel posto meno adatto…

Incontratevi con i sofferenti e morenti nei tanti ospedali, ascoltate gli emarginati e gli anziani soli e abbandonati dalle loro famiglie, quanti olocausti dentro molte case di riposo… ma quale riposo se sono allontanati dai loro affetti!

Lì dovete apparire preti e suore!… dove c’è bisogno di perdonare e accettare di sentirsi al traguardo della vita… Lutti non accettati in tante camere mortuarie, ribellioni verso Dio!… e il sacerdote?  E’ il grande assente…

La Mia Chiesa è divenuta Niniveh, grande teatro con esaltanti palcoscenici, altro che vita con Cristo, altro che uguaglianza e fratellanza!

Mai hanno grondato sudore per essere Miei imitatori, maestri educatori che divengono nottambuli, mischiandosi con la perversione, liberi fra i massoni divengono fratricidi per come si mostrano.

Ecco cosa cresce dentro la Chiesa, l’esaltazione del male…

Figlia Mia stai riportando molto male ciò che ti detto, non sentirti in colpa perché questo non è un messaggio personale che non ha nessun riferimento se non ad alcuni anarchici della Chiesa.

Sono Io che entro nelle case dei consacrati, Sono Io che vedo quali vesti depongono quando vanno a dormire, quante volte devo benedire Io quell’acqua dove voi bagnate le mani nell’entrare in Chiesa!

E’ una tragica considerazione la Mia! Mi hanno messo nella giostra delle loro vanità, ma Io sono prossimo a scendere, la penale per loro sarà molto salata se non si ravvederanno… questa è la notte più buia per la Mia Chiesa!…. >>
Signore Tu mi hai detto in un messaggio che tutti siamo innocenti perché tentati, questo non vale anche per loro?

<< E l’ancora di salvezza che ho gettato loro? Perché non l’hanno afferrata? Perché non hanno saputo sciogliere i loro legami con il mondo? Perché non credono in Me e non vogliono condividere con Me la croce? >>

Mio Gesù, io mi sento perdere dietro queste cose!

<< Non esserlo Teresa, è satana che si esalta in loro e lo hanno sempre saputo se hanno creduto! Agiscono da malati fra i mali del mondo, essere chiamati preti vuol dire anche  esorcizzare, ma se non sono capaci di esorcizzare i loro mali come possono esorcizzare i vostri?

Non sentirti nei vuoti dei tuoi pensieri, questo non è un gioco, ma una santa salvezza per chi è chiamato a disporla secondo la sua coscienza cristiana.

Comprendo il tuo combattimento fra la tua tenacia e il timore per ciò che stai riportando, dimmi sempre sì Teresa ed IO continuerò la Mia Opera di Salvezza per tuo figlio. >>

Mio Signore, tieni sempre presente quanto il male sia il vero colpevole…

<< E tu tieni sempre presente la Mia Amicizia con te, IO Sono sempre lo stesso Gesù che vi ha chiamato amici e non servitori, perché sono IO che devo servire voi…

Per questa creatura ha un senso tutto questo, dal Vangelo riceve la risposta alle sue paure: la Parola di ieri con la Parola di oggi, per sentirsi più serena e fiduciosa per ciò che riporta. >>

Scritto il ottobre 26th, 2008 , Categorie: Chiesa, Prete Parole chiave: , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo