Dio decide per la vita e non per la morte

<< Il distacco è solo un breve tempo, il vero prodigio è dopo…quando l’anima si ricongiunge a voi, tutto termina in terra per farvi entrare in un paesaggio surreale, dove non ci sono più legami terreni, ma solo interminabili praterie scolpite dall’Amore, dove tutti vi ritroverete in un solo Essere, stimato dall’Amore di Dio. >>

Padre l’ora è venuta, manifesta la Gloria del Figlio,

perché il Figlio manifesti la Tua Gloria.

Tu Gli hai dato potere sopra tutti gli uomini,

perché tutti quelli che Gli hai affidato,

ricevano la Vita Eterna.

La Vita Eterna è questo : conoscere Te, l’Unico Vero Dio

e conoscere Colui che Tu hai mandato, Gesù Cristo.

 

Giovanni 17, versetti 1 – 3  – Gesù e il Padre -

<< Perché continuate a vederMi come un dittatore che decide per la vita e la morte ?

Perché ergono sempre i giudizi di chi non è chiamato a giudicare?

Non Sono Io che tengo in pugno la vostra vita, ma siete sempre e solo voi che decidete per la vostra. >>

Sì mio Gesù, ma da sempre io sento dire : il Signore lo ha richiamato a Sé… certo sono pratiche dell’uomo!

<< Io decido per la vita, per la morte decide il mondo… quando e se chiedete per la Vita Eterna, allora dovreste sapere che dovete prima morire? >>

Ma a volte si muore nel momento sbagliato!

<< Quello è il momento giusto per Risorgere! >>
Potrebbe non esserlo per chi resta!

<< Perché si ripetono sempre le stesse domande ? Dio non è un esecutore, Lo mettete sempre nelle vostre rabbie e non ragionate mai sulla proprietà che il mondo ha su di voi…

E’ sempre per Amore, che Dio vi assiste fino alla morte! …tanti sensitivi hanno parlato della morte, ma nessuno ha parlato del Parto che Dio ha assunto con l’uomo : prendere su di Sé l’umanità e farne silenzio come un comune uomo …è stato proprio per salvarvi dalla morte eterna. >>

Mio Signore, ci vuole molta mitezza per proseguire, non mi ritengo all’altezza di simili considerazioni fra il Divino e una piccola parte della materia, la mia.

<< Sei Mia creatura e stai assimilando con il cuore e non con la mente… in questi momenti, della tua umanità Io ne faccio seta nelle Mie Mani.

Hai sempre paura di travisare, tu sei seguita da Me Padre e da Me Figlio, levarti di dosso questa miseria non posso, Mi servi così crediMi.

La Mia Croce è diventata troppo pesante per tutte le ingiurie e le malefatte verso il Mio Essere Dio Unico.

Le ali che vi ho aperto non si sono mai chiuse, come può un Padre separarsi dai Suoi figli, che Padre sarei se permettessi di farvi morire quando lo decidete voi?

Ecco perché ho affidato tutto alla terra, perché vi doveva mantenere in tutto il vostro tempo terreno, è la terra che decide per la morte, Io la possiedo, ma non la uso…

La morte è la Vita, perché vi riporta da Me. >>

Ti rimproverano di permetterla come se fossi Tu a deciderla.

<< I livori dell’uomo davanti alla morte si ripercuotono sempre e comunque sulla vostra umanità, siete seguaci della terra e dalla terra prendete mali, sofferenze e malattie, siete  prigionieri dei vostri umori e cosa potete procreare se non malesseri? fino a che non capirete che la morte nasce con voi, non capirete che solo lei sa quando e come.

Come può un Padre non condividere la gioia di riavere un figlio tra le Sue braccia? >>

Mio Signore, mi è molto difficile chiedere e anche capire, dovremmo nascere già rassegnati?

<< Ma è così figlia Mia, quando venite nel mondo sapete già che dovete ritornare, ed è come se foste rassegnati, non credi ? >>
Detto da Te sembra facile! ma se la nostra umanità non ci permette di comprendere quando è maturo il nostro tempo, quale colpa ne abbiamo ? sì capisco che c’è un  cospiratore che ci tenta e ci spaventa e forse tenta di appropriarsi della nostra anima, cercando di farci perdere davanti alla paura della morte !…

Dì qualcosa Signore, perché io mi sento smarrire davanti a tanta Grandezza, che Sei proprio Tu, a spiegare la vita e la morte !…

<< L’avete rivestita di mistero insormontabile ! >>

E del distacco ? completa Signore questo poema che l’umano non comprende e, qualche volta, neppure io.

<< Il distacco è solo un breve tempo, il vero prodigio è dopo… quando l’anima si ricongiunge a voi, tutto termina in terra per farvi entrare in un paesaggio surreale, dove non ci sono più legami terreni, ma solo interminabili praterie scolpite dall’Amore, dove tutti vi ritroverete in un solo Essere, stimato dall’Amore di Dio.

Cosa può dirvi Dio Padre ? placate la vostra paura della morte, voi siete solo come un plico, quello che conterà è ciò che c’è scritto, fortificatevi al pensiero che anche Io in Gesù Cristo Ho voluto attraversare la valle delle tenebre, anche Maria ha pianto per la sorte crudele del Suo Amato Figlio, ma non l’ha incupita… perché attendeva la gioia di saperLo Risorto… >>
Perché anche noi risorgeremo?

<< Oh prigionieri delle tenebre ! …considerate il Disegno che il vostro Dio ha per voi ! …solo quando vedrete, capirete… >>

E’ per me difficile commentare tutto questo, ci credo ed ho la certezza di quello che riporto… perché non ricordo più niente di quello che ho riportato e di conseguenza devo leggere e rileggere, ma dentro di me c’è la quiete per come Dio contempla me, sua creatura.

Del resto, se ci mettiamo con animo sereno a pensare che per trovare il Creatore, da cosa, da chi ci dobbiamo staccare ?

Per poter essere liberi di volare verso di Lui, dobbiamo per forza schiantarci con la nostra materia e dopo, avremo ali di colomba per volare e trovare riposo.
Salmo 54

Tu, Creatore di tutto, cosa hai in comune con le Tue creature ?

<< Quando vi ho pensato, ho progettato per voi la Santità. >>
Questo abbiamo in comune con Te ?

<< Sì, ma non la paura della morte… dovete ricordare le leggi che Ho applicato. >>

Signore, vorrei volare sulle Tue Ali e percorrere tutto l’universo consapevole di essere una piuma delle Tue Grandi Ali…

Scritto il novembre 2nd, 2008 , Categorie: Aldilà, Morte, Vita Parole chiave: , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo