Le squame della diffidenza e la sottovalutazione di Dio

<< Quando dissi di amare il prossimo vostro come voi stessi, in quel prossimo c’ero anch’Io…Io nel povero, nell’emarginato e nel sofferente. >>

<< Amate così tanto voi stessi che non vi accorgete di quanto il Padre ama voi!

Siete gli inquisitori di Dio ed è proprio con Dio che vi legate tutto al dito… è così che Mi sottovalutate, mettendovi al di sopra di Me.

Se amate così tanto voi stessi, non potete certamente mettervi all’ascolto di Dio, se avete a che fare con chi vive nell’immoralità, questi legami vi metteranno le squame della diffidenza verso Dio.

Figli Miei, i legami con il mondo sono quelli che apprezzate, e non avete nessun motivo di vantarvene, ascoltare le cose del mondo vi è molto più facile? ascoltare Dio vi prende troppo tempo? ma non è tempo sprecato!…

Siete capaci solo di analizzare Dio e giudicarLo, credeteMi, questa è vanità…

Per la troppa sicurezza di ciò che pensate voi, vi è molto più facile dire “non ci credo”… oh quanto è mortificato il vostro Spirito! >>

Mio Signore,e mio Dio, sento molto spesso dire : il silenzio di Dio, dov’è Dio?

<< Dio è ancora nel Getsemani, e lì nel più grande sacrificio, è stato sacrificato per la vostra Salvezza e voi  celebrate la vostra diffidenza e le vostre presunzioni nell’inquisire se Dio c’è… e se ci fosse veramente?….

Miei poveri figli, credete, che lì, non sarete più divi di voi stessi, perché non sarete più materia, ma Spirito inquinato e disarmato per come è stato alimentato >>

Mio Signore, nel mondo animale c’è l’uomo con i suoi istinti animali, quando nella sua libertà rispetta troppo se stesso…

<< ed è perciò che Sono giudicato… >>

dal tribunale umano ?

<< Quando dissi di amare il prossimo vostro come voi stessi, in quel prossimo c’ero anch’Io… Io nel povero, nell’emarginato e nel sofferente.

Quando voi scartate uno di questi, indignandovi, è come se lo aveste fatto a Me.

Voi, se non lo sapete, siete dei condannati a morte se continuate a seguire solo ciò che vedete e che credete.

Fatevi credenti veri perché quando Cristo ritornerà, allora vedrete quali danni ha fatto il vostro orgoglio >>

dalla Bibbia:
<< Dio si oppone agli orgogliosi, ma tratta con bontà gli umili >>

Non so quanto io Ti servo Signore, so che la mente umana a volte rigurgita su di Te tutta la rabbia, ma io non taccio Signore, continuerò a parlare e all’orecchio del mio Dio dirò : Oh quanto è grande la Tua Bontà Signore ! la riservi per coloro che Ti temono!
(Salmo 30)

Il mistero scende sui poveri che qualche volta scalcitano, ma Dio che legge nei cuori, leggermente li ammaestra mettendoli nel crogiuolo, perché sa che solo così, si può imparare a non “cadere”.

Scritto il settembre 1st, 2009 , Categorie: Fede, Prossimo Parole chiave: , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo