Il perdono di Dio è per sempre... eppure noi continuiamo a peccare

<< La croce respinta aumenta nel peso… La croce accettata si alleggerisce… Figlia Mia, la vera Unzione ve la dono IO, quando portate la croce nella sofferenza. >>

Le mie domande ormai non sono altro che una replica, sono state tante le risposte sul tema del Perdono, ma nei miei pensieri c’è sempre questa domanda : perché, pur essendo certi del tuo Perdono, continuiamo a peccare ?
non sempre questo pensiero mi rende serena e, ad essere sincera, mi fa sentire sempre più indegna di Te.
Signore, mi cerco interiormente e mi chiedo : perché è così facile peccare?

Se seguo i miei pensieri pecco, ma non posso costringermi a non pensare!… tutto il mio essere continua a chiedere perdono a Te, eppure continuo a peccare…

<< Ed IO replico sempre a Te : SUPERA TUTTO CON L’AMORE…

Figlia Mia, peccate perché non siete capaci d’amare, ed ecco che, seguendo i vostri pensieri vi allontanate da Me, e inevitabilmente continuate a peccare…

Figlia Mia, la Mortificazione del cuore fa risplendere lo Spirito e rafforza la Fede, ma tutto a misura di ciò che pensate. >>

E’ vero, tutto diviene più pesante, la mente si ripete, lo Spirito si affievolisce e non si rasserena l’anima…

<< E’ come spingere l’interruttore dello Spirito e del Cosmo…

Vedi Teresa, se vi alzate al mattino e ringraziate Dio per la notte passata… il Cosmo brilla anche per voi…

se credete che Dio sarà con voi durante il giorno, il Cosmo brilla…

se siete compiaciuti delle vostre fatiche quotidiane e sentite il bisogno di ringraziarMi, il Cosmo brilla…

Ricordi quando ti dissi: esegui l’esame della vita? >>

Sì, Signore, ne ho avuto un po’ paura…

<< Non ho fatto altro che rispettare ciò che tu chiedevi : la croce…

IO te l’ho sorretta, te l’ho protetta e sai perché? perché nel dolore entrate nel Mio Cuore.

La croce respinta aumenta nel peso…

La croce accettata si alleggerisce…

Figlia Mia, la vera Unzione ve la dono IO, quando portate la croce nella sofferenza.

Quante volte mi proponete di togliervela e non di alleggerirla!…

Quando chiedete di togliervela state cambiando rotta, spesso pensate di appartenere a voi stessi… ma non è così per l’anima, imprigionata in un corpo che, quando non sopporta e non accetta, non le dà la giusta importanza…

Compensando l’anima, si alleviano molte sofferenze e il vostro percorso di vita diviene più leggero.

Ecco, Teresa, Io vi perdono sempre… e voi continuate a peccare, perché lasciate sola la vostra anima.

La contrizione crea sofferenza? donala a Me… non è peccato sapersi riconoscere peccatori veri, è la potenza delle tenebre che vi invita a peccare continuamente, ma nella coerenza dei vostri continui peccati, nel sentirvi prostrati davanti a tutto ciò e considerandovi precari, conservate sempre la memoria dei vostri peccati… e il timore del continuare, vi arricchisce del Santo Timore…

In verità ti dico, che stai eseguendo l’esame della vita con Cristo in totus. >>

Non c’è dunque Santità se Tu, oh Signore, ritiri la Tua Mano?

Se ci allontaniamo da Te affondiamo, ma se Tu sei con noi, ci risolleviamo.

Amici del sito, questo è un momento che mi fa sentire completata dallo Spirito Santo, so che questo stato di Grazia mi lascerà nel momento in cui inizierò ad occuparmi delle mie faccende giornaliere, ma voglio approfittare di questo stato, per meditare insieme a voi quanta importanza diamo al nostro umano sentire, e quanto poco alla nostra crescita spirituale, tutto si sfalda immediatamente, quando non si prende in considerazione l’Amore…

Chissà che darei per far capire come sento e come mi appagano le parole che molto spesso mi dice Gesù :
<< supera tutto con l’amore… >>

Pecchiamo perché non siamo capaci d’amare, queste parole sono per me Potenza Divina, dicono molto e donano molto perché fanno bene all’anima, quel bene
che non so descrivere, ma mi dà Pace.

Vorrei trovare le parole giuste per dire quanto è importante far tacere i nostri pensieri, comprendere e comprenderci…solo nel silenzio interiore possiamo capire queste parole:
<< supera tutto con l’amore… >>

Quanti si sentono o credono d’amare!…

Amare non è partecipare, ma è vedersi in tutti, colpevoli e non.

Il mio non è un giudicare, ma un riconoscermi imperfetta e felice del non enfatizzarmi, ed è nella Fede che desidero far ergere la mia anima.

Gesù ha detto :
<< li riconoscerete dai frutti… >>
allora concimiamo, potiamo perché la nostra raccolta sia ricca di frutti.

Dal Libro della Vita – Luca 21- 1 , 4 :  l’offerta di una povera vedova.

Scritto il maggio 26th, 2011 , Categorie: Croce, Perdono Parole chiave: , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo