Il nostro disordine spirituale

<< produce più il perdonare, piuttosto che pregare senza perdonare. >>

Chiedo a Dio di donarmi lo Spirito Purificatore per imparare a guardare con chiarezza dentro di me, sono un’esteta sempre alla ricerca del prezioso e quel prezioso per me oggi è Dio.

Purtroppo l’orgoglio umano ha il dominio sul nostro spirito se non riusciamo a dominarlo, se non ci correggiamo con delle serie escursioni dentro noi stessi, non produciamo bene né per noi né per gli altri ed è come se girassimo le spalle alla Protezione Divina.

Non mi sento mai orgogliosa di come o di quanto prego, ma il mio desiderio è di condividere tutto con Dio e la parola perdono è sempre presente nel mio pregare.

Ma quante volte siamo inginocchiati davanti all’altare, chiediamo perdono ma non perdoniamo? dovremmo isolarci nella mente e nel corpo e dar spazio solo alla nostra coscienza… e se da questo ce ne viene dolore è già qualcosa, ma se dura poco, non stiamo producendo niente davanti a Dio.


Dice il Signore :

<< produce più il perdonare, piuttosto che pregare senza perdonare. >>


Nella mancanza di perdono c’è l’orgoglio e nell’orgoglio c’è la superbia… ecco il nostro bene sta proprio nel riconoscerci tali.


Dice il Signore :

<< per mettere ordine nel vostro spirito dimenticatevi di voi stessi. >>


Certo che questo ci creerebbe molte difficoltà, ma in queste difficoltà c’è Dio, che ci incoraggia, che c’insinua nel cuore parole di amore.

Ci sono molte occasioni da cogliere, Gesù ce le mette davanti ogni giorno, ma se al mattino appena svegli il nostro pensiero non va a Lui, quale sarà la nostra quotidianità?


Svegliamoci dicendo : Gesù ti amo e confido in Te….aiutami a sopportare, dammi pensieri solo d’amore, dammi la leggerezza in tutti i problemi che so già di dover affrontare, ma soprattutto che non mi perda nel pensiero di me…


Dice il Signore :

<< Supera tutto con l’amore >>

Me lo ricordi sempre mio Signore, ma come faccio a sapere se c’è amore dentro di me?

<< Dimenticandoti di te. >>

Oh mio Signore o mio Dio, grazie, perché la Tua grandezza mi impoverisce nel pensare a me, che povero verme mi fai sentire…


Questi insegnamenti falli restare nel mio cuore… oh mio Gesù, insegnami a pregare come pregavi Tu, so che se non mi dono agli altri non mi dono a Te, ogni giorno combatto con la mia miseria, ma anche con l’orgoglio degli altri e con l’indisposizione di chi non capisce come funzioni Tu…


Dice Gesù :

<< mia terrena creatura, ricordati le Mie amarezze e non allontanarti mai da Me, Io ho promesso lo Spirito Consolatore che non vi verrà mai a mancare. >>

Mio Signore, Tu sai che non mi allontano mai da Te, ma certi ingorghi che incontro sulla mia via, rallentano i miei passi verso Te.

<< Purifica tutto confidando solo sulla Mia Volontà su di te, e apprezza questa tua miseria che fa parte della Mia Volontà.

Entra sempre così nel Mio Santuario, comprenderai quanto è grande il gelo che ristagna nel cuore di tanti uomini e comprenderai anche perché faccio sempre profetizzare i più miseri… è solo attraverso di loro che produco incenso per portare amore e salvezza.


Supera tutto con l’amore… e un giorno ti farò comprendere il vero significato di queste parole… >>

Scritto il ottobre 13th, 2011 , Categorie: Perdono, Preghiera Parole chiave: , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo