L'ospedale del dolore

<< Siete divenuti seguaci del male, con le vostre presunzioni su un pianete morente, ora sarà la natura a mettervi in ginocchio, la Mia mietitura sarà il dolore e sarà il Mio ospedale. >>

<< Fogli e fogli d’inchiostro, versato su intere pagine bianche per dire agli uomini che la coltre di fumo sta attraversando la terra… in più latitudini spariranno città e paesi, questo è tempo di mietitura, ma di dolorosa raccolta.
Duole a Dio dare notizie così letali, ma dov’è l’uomo che le accoglie? Non era il giudizio finale, figli Miei, che volevo annunciare, ma la vostra indolenza non Mi ha dato ascolto.
Quante volte ho graziato questo vostro mondo, ma quante crociate ancora vedo nel nome di un Dio che neanche conoscete, molti si ricordano di Me solo per accusarMi.
Oh figli ingrati, se sapeste quanto MI prodigo nel dolore!
Studiosi, scienziati, pensano di superare Dio, ma prima o poi, cederanno impotenti.
Siete divenuti seguaci del male, con le vostre presunzioni su un pianete morente, ora sarà la natura a mettervi in ginocchio, la Mia mietitura sarà il dolore e sarà il Mio ospedale.
In tanto dolore, Io vi farò santi… avete chiuso il vostro cuore a Dio?
La sofferenza lo riaprirà…

Leggi tutto »

Scritto il agosto 30th, 2016 , Categorie: Cataclismi, Dolore, Profezie, Ultimi tempi Parole chiave: , , , , , ,
Le preziose parole di Maria

<< Presto la Croce sarà motivo di stupore in tanto martirio e, come proseguimento della Venuta di Cristo, vi verrà incontro con tutto il Suo Splendore, perché unirà Cielo e terra. >>

Le Parole di Maria non si dissolvono nel nulla…
noi possiamo anche dimenticarle, ma l’anima se ne bea.

In un mondo così subordinato al materialismo, Maria ci parla d’amore  e, chi vuole farle sue, si può aprire al bene, quel bene che protegge l’anima.
<< Pur se nel dolore, date amore e tanto ve ne verrà restituito.. figli Miei, ritornate alla Fonte, dove c’è acqua che sgorga incessantemente per voi…
Chi ama comprende, chi comprende mette in atto la Carità e la Compassione in un dolce silenzio… è Potente Provvidenza per dare Gioia…
Leggi tutto »

Scritto il gennaio 21st, 2016 , Categorie: Amore, Dolore, Misericordia Parole chiave: , , , , ,
Signore, arrivare al cuore della Quaresima

<< Io vi prospetto una lunga scala per salire... ed è quella che vi porta alla vetta... Ci sale la Fede, la Fiducia, l’amareggiato sale con fatica... Il significato di ciò? è la Fortezza che vi aiuta, l’amarezza vi fa ritardare... >>

<< Se soltanto poteste vedere la mèta, gioireste al solo pensiero del perché di tanto dolore e crediMi, che andreste a ringraziare il vostro dolore (carnefice).
Il trafficante del dolore è l’uomo quando si affida al maligno. Io vi prospetto una lunga scala per salire…  ed è quella che vi porta alla vetta…
Ci sale la Fede, la Fiducia, l’amareggiato sale con fatica…
Il significato di ciò? è la Fortezza che vi aiuta, l’amarezza vi fa ritardare…
Così sono le vie del mondo, se a lui siete affidati, gronderete sudore solo per lui.
Non confrontate mai la vostra vita con la Mia. La Mia è servita per un’unica salvezza di un’umanità da sempre e per sempre, la vostra!
La Mia agonia non è ancora finita e un giorno La vedrete ancora al vostro servizio…
La Quaresima va vissuta in contrizione, servitevene per le vostre incapacità di sorreggere la vostra croce terrena.
Leggi tutto »

Scritto il marzo 11th, 2014 , Categorie: Dolore, Quaresima, Salvezza Eterna, Sofferenza Parole chiave: , , , , ,

Il perché della sofferenza

Questa è la chiave: amare e perdonare, dialogare e comprendere, prevenire per curare meglio ciò che causiamo con l’egoismo.

La sofferenza è la colpa degli uomini verso se stessi e il prossimo.

Può sembrare assurda una tale affermazione, ma assurdo è l’uomo nella sua mancanza d’amore verso ciò che DIO gli ha donato.

In nessuna creatura DIO ha desiderato il male, a nessuno dona più gioia di un altro e non mette le distanze con chi è ingrato verso di Lui, non divide gli uomini ma li unisce,
non è mai stanco dei Suoi figli, ma LASCIA CHE SIA IL DOLORE A DOMARLI.

Visto che nell’uomo è concentrato L’EGOISMO e che la sua attitudine a peccare non cessa ma aumenta, Dio permette che sia la sofferenza a completare la Sua opera di salvezza.

Ciò che l’uomo ama controllare è la sua materia e lì si spinge troppo, senza sapere quanto fa asfissiare il suo spirito soffiato da Dio, e che di Dio dovrebbe nutrirsi.

Leggi tutto »

Scritto il novembre 29th, 2005 , Categorie: Dolore, Prossimo, Sofferenza Parole chiave: , , , , ,

L'Incredibile è sceso sul mondo...

Oh Signore nostro Dio quanto poco comprendiamo! Siamo sempre pronti a scoprire chi riceve di più o di meno, siamo come piccoli pupazzi di un presepe che smuoviamo a nostro piacimento a secondo del posto che ci piace di più…

Attimi di condivisione, brevi spazi di incomprensioni, essere simili a Te vuol dire essere in intimità con l’ingiustizia, da Te si vuol cogliere solo la mitologia e non la condanna, lottiamo per essere accolti da Te, ma quante volte fuggiamo come vili se non esaudisci i nostri desideri.

Se inciampiamo Ti accusiamo, se non guariamo Ti rinneghiamo, pretendiamo di capire il mistero della Santissima Trinità che Ti avvolge nel Tempo Infinito, Ti portiamo nei
nostri limiti facendoTi scendere e salire a nostro piacimento, cercando di corromperTi con le nostre povertà.

Oh Signore nostro Dio quanto poco comprendiamo! Siamo sempre pronti a scoprire chi riceve di più o di meno, siamo come piccoli pupazzi di un presepe che smuoviamo a nostro piacimento a secondo del posto che ci piace di più…

Ma Tu Sei sempre là in una stalla senza tenerezze e senza amore, Te ne stai lì davanti a noi inquisitori… che strani siamo se non Ti comprendiamo!

Leggi tutto »

Scritto il novembre 10th, 2005 , Categorie: Dolore Parole chiave: , ,

Gesù è il solo Maestro del dolore

SOPPORTAZIONE dove c’era tanto dolore, non un segno di ribellione ma solo una continua tortura in uno straripante amore per noi. Come possiamo esserTi riconoscenti Signore mio Dio se non nell’accettazione?

Molto spesso mi chiedo quanto sono simile a Gesù… essere crocefissi insieme a Lui è una specialità per pochi, questa nostra umanità molto spesso ci fa indietreggiare davanti alla paura della sofferenza.

Gesù, perdonaci se nel calvario ci portiamo dietro l’anestetizzante perché non siamo mai pronti a ricevere né a sopportare, legati come siamo ai beni della terra non saremo
Tuoi allievi nel dolore!

Alimenta la nostra fede Signore, con una BUONA E SANTA ACCETTAZIONE per ciò che entrerà nella nostra vita e nel nostro corpo.

So che queste parole non ci rendono sereni ma questa è la realtà, e se non vogliamo vederla siamo egoisti; questa è la nostra vita che va e viene con tante amarezze, come non vederle nei tanti amici e parenti? Pochi sono coloro che non ne sono toccati, ma quelli sono i momenti in cui dovremmo cogliere l’occasione per riflettere ed essere più vicini a GESU’ UNICO E VERO MAESTRO DEL DOLORE.

Leggi tutto »

Scritto il novembre 8th, 2005 , Categorie: Croce, Dolore Parole chiave: , ,

Il dolore e la sofferenza fanno parte del mistero dell'uomo sulla Terra

Comprendere la CROCE è doveroso per ogni cristiano ma noi imploriamo Dio di rendercela più leggera. Ecco il vero mistero salvifico: la Croce che Gesù ha portato per noi, la dovremmo portare come dono...

L’umanità è esortata a conoscere il dono della vita come premio per la vita eterna: Mistero che inquieta chi non ha dato esempi di vita cristiana.

Da sempre nel mondo c’è stato il dolore e se lo accettiamo diventiamo REDENTORI.

Noi ci disponiamo ad entrare dentro questo mistero con criteri umani, ma Dio che è ONNISCIENZA ci fa comprendere che la via da intraprendere è quella della sopportazione e
donazione improntata nell’amore verso la dottrina cristiana che Cristo è venuto ad insegnarci.

Il PRIMO REDENTORE è stato GESU’ CRISTO, Lui si è diviso con noi come Corpo e Sangue e se accettiamo di diventare parte di Lui, siamo con Lui nel CORPO MISTICO, e se doniamo il dolore per la redenzione dei peccatori diveniamo COME LUI, REDENTORI.

Leggi tutto »

Scritto il aprile 12th, 2005 , Categorie: Croce, Dolore, Sofferenza Parole chiave: , , , , , ,

Psicologia di Dio nel dolore

La Tua psicologia è diversa dalla nostra, noi ci adiriamo quasi sempre con Te, Tu ci assisti eppure non sempre guariamo, la contrizione Tu gradisci ma non sempre ci mettiamo l’accettazione.

Spirito di conoscenza e di amore, Tu solo conosci la Verità, Tu solo puoi scrutare l’essenza e il vero significato di ogni realtà, Tu solo sai ciò che è bene e ciò che è male per ognuno di noi”!

Non è facile comprendere la sofferenza!

Anzi il più delle volte non ci fa distinguere il bene dal male e di conseguenza sprofondiamo nelle tenebre, quasi sempre perdiamo quella piccola porzione di fede che abbiamo.

Mio Signore, mio Dio!

Tu solo puoi prendere in considerazione quello che ora la mia ragione non mi fa comprendere, solo Tu hai la giusta dimensione del dolore che a volte non sorreggiamo perché non lo comprendiamo.

Leggi tutto »

Scritto il gennaio 31st, 2005 , Categorie: Dolore, Sofferenza Parole chiave: , , , , , ,

Dalla  parte del dolore

<< DIO SI FECE DONNA E UOMO per essere in un’unione indissoluta. Voi vedete tutto dalla parte del mondo, ma Dio entrò nel mondo come INFINITO MISTERO… >>

Cosa vuol dire essere dalla parte del dolore? Guardare negli occhi chi soffre?

Vorrei prendere seriamente in considerazione il percorsodi Maria ai piedi della Croce.

Non va a ritroso questa storia, ma fa parte della Via, Verità e Vitache il  nostro Signore ci ha lasciato; è un lungo percorso dentro un’anima divisa fra l’amore del Figlio e il donarsi al Padre, come vittima sacrificata per aver accolto nel Suo grembo il Bimbo, destinato a soffrire per tutti noi.

Vorrei osservare con occhi di madre Maria, Madre e Corredentrice che, per essere considerata tale, doveva anche Lei soffrire, (come disse Simeone: una spada Ti trafiggerà l’anima) ed io mi perdo dietro quel dolore.

Leggi tutto »

Scritto il gennaio 16th, 2005 , Categorie: Dolore, Maternità, Sofferenza Parole chiave: , , , , ,

Madre del Redentore

<< Sono stata la madre, la partoriente, la culla, la scuola e la dottrina del Bimbo Gesù, avevo le stesse apprensioni, sceglievo per Lui le cose migliori ma non lo viziavo, lo proteggevo e lo istruivo secondo le istruzioni di quei tempi. >>

Maestra di vita e di umiltà! Maternità e figliolanza uniformate in un indescrivibile mistero! A Te mi rivolgo non come figlia ma come madre che poco conta al Tuo cospetto, ma molto in ciò che è carne che ha dato vita alla carne.

Molte volte mi sento dire, pensa al dolore di Maria…

Madre Santa! con molta commozione ed umiltà Ti chiedo: qual’ è la differenza fra Te, Madre di Cristo, e noi , madri di figli pur sempre donati?

Il dolore per un figlio che muore non è paragonabile al Tuo? Quello per un figlio degenere non è sempre dolore, per una madre che non sa più cosa fare o sperare?

Non c’è nessuna curiosità in questa domanda, ma solo un’attesa da una Madre che amo e credo come Madre  della Maternità.

Leggi tutto »

Scritto il dicembre 5th, 2004 , Categorie: Dolore, Figli, Maternità, Suicidio Parole chiave: , , ,

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo