Perchè la Croce ci fa paura

<< Sul Golgota Gesù ha mostrato la Sua condizione umana e, nell’atto finale, la Sua Santità, ed è perciò che non La toglie, ma vi aiuta a portarla, lo fa, e a nessuno nega il Suo aiuto. >>

<< Figlia Mia, la Croce è la certezza per la Vita Eterna, anche se cercate di nasconderla, lei è sempre con voi… ciò che valse per Cristo vale anche per voi, cercando di nasconderla, la avvilite.
Per voi è come una sentenza? non la è, perché la Croce vive con voi ed è la vostra scalata, è lei che vi porta in alto, più la fuggite più si fa pesante, ma è la vostra garanzia.
Perché la portate appesa al collo? >>
Madre mia, la portiamo al collo come protezione, ma se ci fa paura è una contraddizione!
<< E’ la negazione, come la scegliete male figli Miei!
Proteggetevi con la Croce ma non temetela, il vero valore è nell’ACCETTAZIONE, la vera Fede è nella Croce. >>

Leggi tutto »

Scritto il marzo 1st, 2017 , Categorie: Croce Parole chiave: , , ,
Dio è ferito

<< Ma non volete capire che la sofferenza fa parte della vita? più la scansate, più ve ne verrà… >>

Dal profondo a Te grido Signore !
  Se consideri le colpe, Signore,
  Signore chi potrà sussistere?“  ( Salmo 129 )

Lo abbiamo trascinato giù con le nostre iniquità, con i nostri peccati, con l’indifferenza e,  colpendoLo sempre di più su quelle ferite già straziate, Gli diciamo ancora : MUORI!

Ci siamo procurati  tesori in terra, “piccoli o grandi” senza preoccuparci minimamente che il nostro futuro è nelle mani di Dio.
Leggi tutto »

Scritto il maggio 27th, 2015 , Categorie: Dio, Fratellanza, Terra, Umanità Parole chiave: , , , , , , ,

Ti sgridi il Signore!

iniziare un rapporto personale con Dio è possibile, ma soltanto se si riesce a sentire che il legame che Dio ha con noi è indissolubile

Queste parole disse S. Michele Arcangelo, quando si trovò a discutere con satana, non osò né ad accusarlo, né offenderlo, ma disse semplicemente : ti sgridi il Signore…

Dico questo perché molti sono quelli che parlano a vanvera di ciò che non conoscono.

Dio si è sempre servito dei profeti, scegliendoli anche in mezzo ai più miseri e peccatori.

Dio non porta la Sua Conoscenza ai superbi, nelle Sue coltivazioni ci ha messo anche la semplicità e l’ignoranza, e non Gli spiace essere in mezzo a loro, ma l’uomo che si sente onnipotente lascia seccare la Sua conoscenza e la lascia incolta, e sarà albero senza frutto, perché annaffia e concima con la sua superbia.


Certo che incrociarsi con Dio dalla parte del mondo non è facile, sperimentarlo nella propria vita è un dono incalcolabile, ma diviene una terribile grazia quando l’uomo impietoso, seguendo l’esempio di caino, uccide dall’alto del suo giudizio e rischia di far impoverire quel povero illuso, che dice di essersi incontrato faccia a faccia con Dio.

Leggi tutto »

Scritto il agosto 29th, 2010 , Categorie: Affidamento, Umiltà Parole chiave: , , ,
Entrate nella croce da sparvieri ma non ne siete condottieri

L’ACCETTAZIONE è : la conseguenza di chi sente che non è solo nella sofferenza…

Queste parole mi sono state dette in una riflessione insieme a Te mio Signore e mio Dio.

Penso a quante volte Ti rattristiamo con le nostre incapacità nel dover sopportare la nostra croce, nulla mi deve compiacere di quello che tu Ti degni di dire, se dentro di me
non sento la Tua Protezione.

Siamo piegati al mondo, non ci vogliamo forgiare nelle prove, il nostro spirito vuole vivere, ma le nostre valutazioni il più delle volte appartengono alla materia… oh Dio mio,
quanto le diamo ascolto!…

Leggi tutto »

Scritto il giugno 26th, 2010 , Categorie: Croce Parole chiave: , , , , , ,

Gesù il perduto...

Dio non ha mai detto: disdico tutto, ma ha mantenuto la Sua Promessa di Salvezza per l’umanità…

Andiamo a cercare Gesù che si E’ perso nel cercare cuori aperti…

E’ stanco e maciullato dai colpi che ancora oggi Gli infliggono.

Entriamo nelle ferite di Cristo e curiamocene…

Lui è sempre là sulla Croce, e lì si E’ fatto Tempio per chi Lo adora come suo Salvatore.

Nel quarto mistero doloroso, Gesù si fa carico della Croce e piange per Gerusalemme… quale volo fa il mio cuore nel pensare a quella scena!…

LUI… Unica Fortezza della vera dottrina cattolica!

LUI… che ha onorato il mondo con L’ACCETTAZIONE per ciò che Dio Padre fece, immolandoLo come Povero Agnello per noi!… 

Leggi tutto »

Scritto il gennaio 10th, 2010 , Categorie: Gesù Parole chiave: , ,

Meditazione sulle litanie dell'umiltà (parte quarta)

<< Vedi, figlia Mia, quando le sentivi con mitezza, sentivi la Mia Presenza, quando le subivi in silenzio e vergogna eri protetta dalla Saggezza, quando ti indignavi e ti amareggiavi, dimenticandoti di Me, eri sola con la tua croce, e, in quelle occasioni, hai sentito il peso, perché non sapevi cosa fare se non soffrire senza pregare. >>

O Gesù, mite ed umile di cuore… esaudiscimi e convertimi

 
DAL TIMORE DI ESSERE UMILIATO….LIBERAMI GESU’

 

“ Figlio, poni molta attenzione agli impulsi della natura e della grazia, perché i loro moti sono molto contrari, ma così sottili, che solo un uomo spirituale ed intimamente illuminato, riesce a fatica a distinguerli ”. (I:. C. capitolo 54)


Ecco, come si può non considerare l’umiliazione !…

E’ un tema che mi riguarda molto da vicino, ma solo oggi, mi rendo conto che nel cammino di Santità è importante non avere timore di essere umiliati, senza questa  accettazione saremo sordi, e non solo, ma non saremo mai esauditi.
Leggi tutto »

Scritto il febbraio 23rd, 2009 , Categorie: Croce, Umiltà Parole chiave: , , ,

Da Massimo

<< Ai miei cari voglio dire e ricordare, il rispetto per la vita come Dono di Dio… Siate uniti e donatemi la vostra Pace e Rassegnazione >>

E’ vero… con tristezza dico che non sempre ho sopportato,

 pur sentendomi “chiamato“…

Il gelo della morte stava cambiando la mia sorte, niente più progetti, niente più gioia ma solo
sofferenza, che mi portava a capire quanto poco riusciamo a servire

IL SOLO CHE E’ VENUTO A MORIRE!..

Che mistero la vita, spesso mi dicevo!…

l’angoscia di chi mi era accanto, a volte spariva come per incanto, quando bevevo il Calice
dell’Amore che mi porgeva il nostro Signore.

Leggi tutto »

Scritto il agosto 28th, 2008 , Categorie: Aldilà, Anima Parole chiave: , , , ,

La porta stretta è la scorciatoia per il Paradiso

La porta stretta è l’ACCETTAZIONE, ecco perché non la scegliamo con simpatia, non siamo intuitivi…

Queste parole sono speciali come lo Sei Tu… Ti ringrazio Signore perché, in certi miei momenti, che solo Tu conosci, mi doni queste Parole.
Essere Tuoi eletti vuol dire essere sempre in trincea, è da lì che Ti dobbiamo servire.

Perché siamo sprovveduti davanti alla Tua chiamata ? Ci cogli come cavalli selvaggi e facciamo resistenza perdendoci nel vento, che ci porta lontano da Te.

Spesso lasciamo che siano solo sprazzi i momenti per essere in intimità con Te… è così Signore che cerchiamo la porta larga? siamo pretenziosi e insicuri, cosa ci hanno insegnato queste Tue Parole?

La porta stretta è l’ACCETTAZIONE, ecco perché non la scegliamo con simpatia, non siamo intuitivi…

Signore, che gelo sento intorno a me, il gelo di me stessa, ma anche di chi non china il capo per chiedere scusa a Te, ho compreso che chiedere scusa l’uno all’altro con cuore sincero, è chiederlo continuamente a Te…

Leggi tutto »

Scritto il marzo 29th, 2008 , Categorie: Accettazione Parole chiave: ,

Perché a me?

Perché a Me Maria non lo disse, ma chinò il capo concedendosi a come disse Simeone: una spada Ti trafiggerà… Maria accettando, entrò nel grande Mistero della Redenzione…

Perché non arriviamo a comprendere quanto anche Cristo ha sofferto per noi?

Questo è un tema forte, spero che la saggezza di Dio mi sia di aiuto.

Se tutto fosse in condivisione con Dio non ci chiederemmo perché a me, la legge della vita e della morte non è estranea a Lui anzi, se con la vita siamo lontani, con la morte siamo sintonizzati a Lui.

L’uomo Dio sostò sulla terra per esserci d’aiuto nel passaggio tra la vita e la morte, e io credo che se fossimo più rivolti a Lui, saremmo già più pronti per la morte.

Questo vale anche per la sofferenza, dire perché a me e non ad un altro è sinonimo di egoismo e, perché no, anche di invidia.

In questa vita ci arrivano tante prove che il più delle volte cerchiamo di evitare, senza sapere che svalutiamo la nostra destinazione che è quella dell’accettazione.

Leggi tutto »

Scritto il febbraio 5th, 2006 , Categorie: Accettazione, Prova Parole chiave: , , , ,

Gesù è il solo Maestro del dolore

SOPPORTAZIONE dove c’era tanto dolore, non un segno di ribellione ma solo una continua tortura in uno straripante amore per noi. Come possiamo esserTi riconoscenti Signore mio Dio se non nell’accettazione?

Molto spesso mi chiedo quanto sono simile a Gesù… essere crocefissi insieme a Lui è una specialità per pochi, questa nostra umanità molto spesso ci fa indietreggiare davanti alla paura della sofferenza.

Gesù, perdonaci se nel calvario ci portiamo dietro l’anestetizzante perché non siamo mai pronti a ricevere né a sopportare, legati come siamo ai beni della terra non saremo
Tuoi allievi nel dolore!

Alimenta la nostra fede Signore, con una BUONA E SANTA ACCETTAZIONE per ciò che entrerà nella nostra vita e nel nostro corpo.

So che queste parole non ci rendono sereni ma questa è la realtà, e se non vogliamo vederla siamo egoisti; questa è la nostra vita che va e viene con tante amarezze, come non vederle nei tanti amici e parenti? Pochi sono coloro che non ne sono toccati, ma quelli sono i momenti in cui dovremmo cogliere l’occasione per riflettere ed essere più vicini a GESU’ UNICO E VERO MAESTRO DEL DOLORE.

Leggi tutto »

Scritto il novembre 8th, 2005 , Categorie: Croce, Dolore Parole chiave: , ,

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo