Comprendi

<< La Mia Vita per la vostra… Il Mio Spirito per purificarvi in un concentrato di Misericordia… IO desidero che la vostra casa sia la Mia prima dimora con voi, convinti ed incentivati ad essere testimoni decisi… >>

<< Comprendi quanto il dolore nell’orto mi levava la vista per il sudore!
Comprendi la visione che ti ho dato del mio viso tumefatto!
Comprendi come Mi hai visto spasimante in terra!
Comprendi quella visione invalida!
Comprendi quale Sacrificio d’Amore ho desiderato per salvarvi!

Non è il sangue che ti ho fatto vedere, ma il martirio di un viso stuprato e irriconoscibile… visione ricolmata del Mio Amore…
Prendimi come Amore e riceviMi come Salvatore, non resisteresti se mi vedessi come materia!
Ciò che entrava nella Mia Carne era la colpa dei vostri peccati, chi cullava il Mio Dolore era il delirio prima della morte.
Leggi tutto »

Scritto il marzo 16th, 2016 , Categorie: Cristo, Croce Parole chiave: , , , , , ,
Un grido verso il Cielo

<< satana non può leggere nel cuore ma solo nella mente, ed è la mente che vi fa sottomettere alla paura. Tutto ritorna a Dio e questo satana lo sa ma lotta per farvi arrivare a Lui come dei poveri perdenti; e l’inferno, Mi è doveroso dirti, non va trascurato come morte e dannazione per chi si allontana da Dio volutamente. >>

Parliamone Madre mia… di ciò che pesa all’uomo quando grida aiuto verso il Cielo… Le vie terrene non ci proteggono più, l’ira è ciò che vive anche nella natura, tutto concorda a non gioire più.

Aleggia su di noi l’inquinamento di un’aria irrespirabile, perfino il Cielo ci fa sentire lontani da Dio.

Tu ci hai messo sotto il Tuo Manto, Tu Santa Creatura di Dio che ci esorti ad una preghiera personale verso un Padre che ci assiste, nel silenzio di un mondo che non grida aiuto verso le Sue Dimore.

Parliamone Madre mia… di quanto ci estraniamo da tutto ciò che è Verità Unica.

Ciò che mi assale non Te lo posso dire se non con le parole che sono nel mio cuore… Paura di non cercarmi nel profondo, ma solo in un corpo che grida aiuto nelle necessità terrene.

Leggi tutto »

Scritto il maggio 21st, 2005 , Categorie: Preghiera, Satana Parole chiave: , , , , ,

Abbà Padre

<< Siete come in una bolla di sapone, leggiadra ma pronta ad esplodere; gioite in mari sporchi e in una terra inquinata e siete così lontani dal Mio Regno chiaro e trasparente! Ma IO vi dico che basta che diciate ABBA’ PADRE e già ci siete. >>

Esserti figlia!… in un mondo che degenera mettendo a dura prova la nostra fede! C’è un cuore che non mente e dice a Te: ABBA’ PADRE, venga il Tuo Regno…

<< Mia piccola penna insicura, come puoi entrare nel Mio Regno con la tua povera immaginazione? Ti lascio libera di spaziare e considerare come devi produrre per essere nel MIO REGNO.

Non c’è nessun ordine preciso figlia Mia, ho un Cuore che vi raggiunge in ogni situazione, un Occhio che vi segue e vi rispetta per come programmate la vostra vita, un Orecchio che ascolta e giustifica anche le vostre perdizioni e ogni vostro appello che, anche se è contro di Me, e a volte è come un ordigno implacabile, Io lo comprendo.

Ma quando Mi chiamate Abba’ Padre, Io non sono sordo ma entro nei vostri cuori riempiendo il Mio dei vostri. >>

Leggi tutto »

Scritto il dicembre 2nd, 2004 , Categorie: Dio, Terra, Umanità Parole chiave: , , ,

La Penna del Signore

<< Tutto quello che mi raggiunge, mi è stato donato per voi, fratelli; a me ne è venuto un sopportarmi come peccatrice e persona che riceve dal Divino, per condividere, con chi vuole valutare, ciò che Dio continua a dire a tutti noi e alla Sua Chiesa. >>

Sono la penna del Signore, tutto ciò che viene scritto per questo sito, è dettato da Lui.

So per certo che queste cose non sono comprensibili all’uomo ma non sono io a decidere quello che devo scrivere e non sono io che volo verso di Lui, ma è Lui che scende verso di me.

Non sono dotta né addestrata ad esprimermi in questo gergo, che non è il mio.

Devo prendermi delle responsabilità, che non sempre mi prendo, devo soltanto sporgermi un po’ di più, perché so che ho rallentato questo “passaggio” del Signore.

Tutto quello che mi raggiunge, mi è stato donato per voi, fratelli; a me ne è venuto un sopportarmi come peccatrice e persona che riceve dal Divino, per condividere, con chi vuole valutare, ciò che Dio continua a dire a tutti noi e alla Sua Chiesa.

Quello che riporto qui è soltanto una piccola parte di quello che è: Dimensione Suprema. Ma, visto che Dio ci ha reso liberi, siamo liberi di non credere che Dio non è solo “Voce”, ma anche dimensione molto vicina a noi.

Ripeto, io sono solo una “penna” che il Signore ha trasformato in pensieri poetici e tutto ciò che scrivo è Opera Sua. Con questo vorrei dire: Dio c’è, si prende cura dei poveri come me e, con amore, sprigiona tutto ciò che è amore…

Cosa c’è oltre l’amore? C’è Dio, estratto d’Amore e di Misericordia.

Amen

Scritto il febbraio 28th, 2004 , Categorie: Amore, Anima Parole chiave: , , , ,

Il Maneggio del Signore - Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo

Il Maneggio del Signore

Gesù ci ama e ci benedice tutti allo stesso modo