Io Sono l’onda che con Amore vi vuole accogliere

Io Sono l'onda che con Amore vi vuole accogliere

Io Sono l'onda che con Amore vi vuole accogliere

Di opinioni su Gesù se ne sentono molte, ma pochi sono quelli che seguono il Suo Vangelo. E’ l’eterna durezza del cuore dell’uomo, e nel corso degli anni è divenuta la storia di Gesù…

Gesù non è storia, Gesù è una realtà che vive dentro di noi ed ora mi invita a scrivere per voi. Gesù dice:

<< Sì, amici Miei, Io sono la vite e voi i tralci, ma quella vite ha bisogno di operai volenterosi che mi aiutino a dare buoni frutti.

Amici Miei, fate conto che arriva un’onda che potrebbe travolgervi, cosa fate, vi scansate ?

Ecco cosa sono Io per voi, Io Sono l’onda che con amore vi vuole accogliere, Io Sono l’ancora che vi afferra, ma se voi vi scansate Io non vi accoglierò, e voi non afferrerete l’ancora >>.

Molti sono i dubbiosi, molti sono quelli che si lasciano travolgere dall’onda del materialismo, quel materialismo che, come una molla, ci fa scattare a suo piacimento.

Allora per Gesù non c’è più tempo e ci creiamo tanti alibi.

Dice Gesù: << Amici Miei, gli alibi sono tentazioni mandate da Satana, gli alibi sono come la bora che può farvi affogare, ma ricordate che c’è una carrucola pronta a sollevarvi >>.  Gesù che ha mangiato con i peccatori, Gesù che si è lasciato servire da Maria Maddalena, Gesù contrastato da chi non lo voleva riconoscere come nostro Salvatore, Gesù che ha lavato i piedi agli apostoli, ci risolleva attraverso questi messaggi e dice:

<< Per pochi pani molti Mi hanno tradito, mentre Io di pane ne ho donato molto, facendo Me stesso pane di vita…

Questo, Amici Miei, non appartiene alla storia, perché Io sono il Pane venuto dal Cielo che ancora oggi vi salva e vi preserva dal peccato.

Molti di voi hanno rallentato i propri passi perché non convinti e Mi hanno chiuso la porta in faccia.

E così Io sono divenuto il girovago, il povero che bussa alle porte e vi chiama con un nome tanto caro: Amico, fammi entrare. Sono divenuto il mendicante per amore >>.

Oh Gesù! Tu Sei per noi la Porta da passare e noi Ti chiudiamo la nostra, ma quando Ti incontreremo non faticheremo a riconoscerti, perché sarai proprio Tu ad aprirci quella Porta, allora Ti porgeremo la nostra cesta terrena ricolma di ciò che abbiamo seminato.

Gesù dice:

<< Proprio così, figli Miei, ciò che mieterete sarà il frutto della vostra semina e quando sarete alla Mia Presenza con la vostra cesta fra le mani, vorreste che fosse piena di frutti buoni e saporiti, ma se sarà vuota ? … >>


Posted in Gesù and tagged , , , , by with 1 comment.

Comments

  • ruggero scrive:

    Ecco leggendo quanto GESU’ ha desiderato dire, dirci a tutti noi lettori che Egli è sempre d’avanti a noi ogni qualvolta incontriamo il prossimo [povero o ricco, primo o ultimo, peccatore, zingaro, ecc.] guardandolo negli OCCHI e/o stringendogli la MANO e qualsiasi altro tipo di contatto… Ricordiamoci sempre e costantemente che durante la nostra vita sulla terra NON SIAMO NULLA, proprio UN NULLA senza la GRAZIA DELLA SALVEZZA DI GESU’ e senza la cara intercessione della nostra MADRE DEL CIELO…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>