La Croce senza Gesù

print

La Croce senza Gesù

<< LA CROCE E’ LA CHIAVE CHE CON UNA SOLA MANDATA FA APRIRE TUTTE LE PORTE… >>

Voglio essere ricevuta da Te come una povera che si fa ricca della Tua Sapienza.

Eccomi Signore, voglio con Te valutare la Croce senza di Te.

<< Sperimentare la croce vi è dovuto se siete nel mondo… perché questa vostra esistenza non vada perduta per l’eternità, dovete essere provati con la croce terrena, che è mite se la sintonizzate con la Mia.

Figli Miei, la Mia Croce è nata per voi e per questo la dovete difendere, se credete che è un dono del Cielo, usatela come spada per combattere il maligno, perché è lui che vuole farvela evitare facendovi peccare nel volerla scansare. >>

Mio Gesù, tutto ci riporta all’accettazione e alla sopportazione, ciò che è dono a noi sembra una condanna…

<< Vedi figlia Mia, c’è una “mandata” che vi fa affrontare la vostra missione di figli di Dio inviati nel mondo per amare, perdonare e comprendere:

 

LA CROCE E’ LA CHIAVE CHE CON UNA SOLA MANDATA FA APRIRE TUTTE LE PORTE…

 

Se avrete rispettato il Mio Comandamento di amarvi e comprendervi come Io comprendo voi e se pensate come Io penso, la vostra croce peserà molto meno. >>

Signore, molti fratelli portano la croce senza conoscerTi!

<< Così non sanno che non solo non la difendono, ma lasciano che sia satana a farla impoverire, sminuendola. >>

Mio Gesù, come agisce satana in questo caso?

<< Facendovi prendere in considerazione la ribellione e condizionandovi nella sopportazione; la ribellione nel non voler accettare vi rende più pesante quella croce che vi è destinata come figli esiliati nel mondo. >>

Signore, è una visione molto diversa quella che molti di noi hanno!

<< Direi pessima figlia Mia, molti sono coloro che si dannano nel voler fare un salto di qualità per non essere sminuiti agli occhi del mondo, altri sono quelli che si stancano di pregare per la salvezza di un’umanità che si sta perdendo, lottano per rendere più leggera quella croce e non sanno che quella croce peserà quando ritorneranno a Dio.

Molti cederanno sotto il peso della Croce, allora gli altri si faranno da parte perché quel peso deve essere sentito come penitenza per non averlo voluto sopportare.

Non serbo rancore nel dire che se la croce per voi ora non ha nessuna importanza, gliela darete dopo, credeteMi!…>>

Gesù, ci sono stati dati molti mezzi per rendere più leggera la Croce: la medicina, il consumismo e altre cose che ci confortano.

<< Tutto nella giusta misura, miscelando anche la fede…

Ma quanti sono condizionati solo nel voler star bene! Quanti gioiscono solo nell’umano e non nella croce, animati verso ciò che li chiama dalla parte dell’umano…

Questo mi è doveroso dirti figlia Mia: che la mèta non si raggiunge con la ricerca, ma con la dottrina di Cristo che è Via, Verità e Vita ed è un invito ad essere ricettivi verso una sola Via Maestra che è quella della Santa Croce…

Se lì risolvete con i denari, qui risolverete con tanta penitenza che sarete voi a desiderare. Io come Giudice vi mostro quelle che sono state le vostre debolezze, voi diverrete i giudici di voi stessi e andrete nella dimora che riterrete giusta…

 

QUESTO E’ UN DONO TANTO
GRANDE, SAPPIATELO RICEVERE

SENZA CONDIZIONAMENTI MA CON PACE,

AVENDO A CUORE LA VOSTRA SORTE DEL DOMANI.

 

Figlia Mia, tornerà nel mondo la tristezza degli attentati, non sorprenderti del  richiamo a voler pregare per “quelle creature” usate dagli ingordi, ma donatevi perché questo è tempo di donare tutto ciò che vi fa sentire in croce, fatelo per un domani esaltato dalla gloria di Dio, ciò che non avete ricevuto in terra lo riceverete alla presenza degli Angeli e dei Santi. >>

Mio Signore e mio Dio, hai mandato il Tuo Santo Spirito in questa parte di mondo dove io sono una delle tante piccole presenze umane, ma Tu mi fai sentire e ammirare ciò che diviene dono, quando Tu Donatore lasci che la miseria venga usata dal Santo Tuo Nome…

Io inchiostro, Tu Anima Esaltante, Indescrivibile  che hai chiamato me a scrivere ciò che io povera mente ottusa non so dire, né considerare.

RIPORTO L’INFINITO ESALTANTE TUO AMORE, TU MI ESTRAI DA ME, IO NON ESISTO SE NON PER TUA VOLONTA’, E TU MIO DIO FAI DIVENIRE LA MIA INSICUREZZA SOSTANZA IN TE…

Mi hai usato senza condizionamenti e mi hai fatto sentire le Tue “Distese”, Tu dirigi ogni mio piccolo pensiero e mi fai essere alla Tua Presenza senza sentimi prediletta.

Lode e Gloria a Te che vinci con l’amore e che traduci ogni mio sentire!….

Misericordia mio Dio, che hai esaltato la Tua Croce facendomi sentire la mia come peso nascente verso la Tua Dimora!